lunedì 3 settembre 2012

Torta di pesche



Settembre è arrivato. E con lui... la pioggia.
E' vero, c'era bisogno d'acqua, ma a me le giornate uggiose non piacciono molto. O meglio, non piacciono proprio! Amo la pioggia solo di notte, o quando si può stare sotto le coperte al calduccio, con una bella tazza di tè, un bel film e un po' di coccole. I meteorologi dicono che tornerà ancora un po' d'estate: speriamo! Non mi sento ancora pronta per il clima freddo. Ma si sa, si deve prendere quel che viene... 
E allora, per questa giornatina uggiosa, direi che è perfetta una bella torta di pesche. Un buon motivo per accendere il forno.
Il mio fidandato ha una pianta che sforna delle pesche giganti a pasta bianca, molto dolci e succose. Una meraviglia! Ne ho approfittato per fare una torta che devo dire, vista l'ottima qualità dell'ingrediente principale, è venuta... ottima :-)


Ingredienti:

4 pesche
170 gr. di farina
140 gr. di zucchero
2 uova
3 cucchiai di olio
½ bustina di lievito
½ bicchiere di latte
rapatura di ½ limone
confettura di pesche
un pizzico di sale





Preparazione:

Lavare le pesche, sbucciarle, tagliarle a pezzi e cospargerle di zucchero.
In una terrina mescolare la farina, il pizzico di sale, le uova, l’olio, lo zucchero, il latte tiepido, il lievito e la scorza di limone, fino ad ottenere un impasto morbido.
Ricoprire di carta forno una tortiera a cerchio apribile di 26-28 cm e versarci dentro il composto. Infine coprire con le pesche, lasciando pochi spazi vuoti. Infornare a 170° per circa 45 minuti. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti.
Una volta pronta, sfornare la torta, mescolare in una ciotolina un po’ di marmellata con un paio di cucchiai d’acqua e spennellare sopra il dolce ancora tiepido.



P.S. Le pesche della foto non sono quelle che ho utilizzato per la torta (provenienti dalla pianta del mio moroso)... Purtroppo le avevo finite! ;-)

1 commento: